Fino a una quindicina di anni fa era difficile trovare un assortimento di prodotti biologici completo se non si visitava un negozio specializzato di prodotti biologici ( già  allora erano circa un migliaio in Italia). Oppure si doveva visitare un’azienda biologica dedita alla vendita diretta o frequentare uno dei mercatini di prodotti biologici sparsi in tutta Italia e frequenti anche in Europa.

Non è più così. Oggi, oltre che nei negozi specializzati biologici (nel frattempo cresciuti di numero e di dimensione media per far fronte alle sempre crescenti esigenze dei consumatori), i prodotti bio si trovano con facilità nella Grande Distribuzione Organizzata (GDO), presso le aziende con vendita dirette (oggi più numerose) e nei mercatini che puntano sulla filiera corta e a km zero.

Se non è difficile trovare i prodotti biologici, oramai presenti in ogni supermercato più o meno fornito, per sapere dove sono i negozi di prodotti biologici o per conoscere le aziende di vendita diretta o agrituristiche o che fanno e-commerce, è possibile consultare l’apposito censimento annuale di Biobank, la Banca Dati del Bio, che da 25 anni cura questa pubblicazione oltre al sito www.biobank.it ricco di informazioni e statistiche. Il censimento, di facile consultazione, è suddiviso per tipologie di mercati (esclusa la GDO) e per regioni, molto facile da consultare.

I supermercati, ovviamente, considerano i prodotti biologici come un gruppo delle referenze presenti a scaffale, non sono specializzati sul biologico, ma non di rado troviamo catene GDO molto fornite ed assortite. Nei supermercati i prodotti biologici sono sempre confezionati, anche l’ortofrutta, perché è vietato vendere prodotto biologico sfuso se il punto vendita non è dedicato al biologico.

https://enrd.ec.europa.eu/it/policy-in-action/cap-towards-2020/rdp-programming-2014-2020

0.jpeg